Ruditapes Philippinarum

La vongola verace filippina denominata “Ruditapes Philippinarumè un bivalve bentonico, appartenente alla famiglia Veneridae. Originaria dell’area Indo-Pacifica, fu introdotta in molteplici paesi europei a cavallo tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta. E’ considerata a livello globale una delle specie di molluschi più importanti e richieste a livello commerciale. 

 

Caratteristiche morfologiche della Rudipates Philippinarum

 

Vongola filippinaCome riportato sul sito FAO, la Rudipates Philippinarum presenta un guscio solido ed equivalente, con becchi disequilaterali nella metà anteriore. Ha una forma ovale, allungata in senso trasversale. La parte esterna delle valve è disegnata come se fosse una vera e propria scultura, formatasi dall’intersecarsi di costole radiali e strie concentriche, che risulta ancora più marcata nella parte posteriore. Proprio qui, infatti, i solchi trasversali sono ben evidenziati e distanziati, rendendo la superficie decussata. E’ possibile notare

  • tre denti cardinali in ciascuna valvola
  • un dente centrale nella valvola sinistra
  • un dente centrale e posteriore nella valvola destra

Non abbiamo alcun dente nella parte laterale. Il seno palleale, seppur ampio, non supera la metà della valva, è regolarmente arrotondato nella parte anteriore e lascia uno spazio a forma di cuneo tra l’arto inferiore e la linea palleale. Il bordo interno è liscio.

A differenza della vongola verace Tapes Decussatus: 

  • ha una forma meno allungata
  • presenta una scultura più evidente nella parte posteriore; 
  • ha un guscio più liscio nella parte anteriore;
  • qui i sifoni non appaiono separati, ma uniti alla base e divisi all’estremità;
  • ha tonalità più vivaci e più ampie.

 

Colorazione Interna ed Esterna della Rudipates Philippinarum

 

Estremamente variabile sia nel colore che nel disegno. La parte esterna può assumere tonalità biancastre o giallastre, oppure tendenti al nocciola e al marrone chiaro. Possibile la presenza di macchie brunastre isolate. La colorazione interna invece è bianca, con sfumature o arancioni o violacee sia sulla superficie che sull’esterno della linea palleale.

 

La storia della diffusione della Rudipates Philippinarum

 

La specie è originaria del Mar del Giappone, con un’ampia distribuzione indopacifica. Le popolazioni selvatiche si trovano

  • nelle Filippine
  • nel Mar Cinese meridionale e orientale
  • nel Mar Giallo;
  • nel Mar del Giappone
  • nel Mar di Okhotsk
  • nelle Isole Curili Meridionali

In seguito sono stati introdotte in molteplici parti del mondo, dove poi si sono stabilite in maniera permanente. Arrivano negli anni 30 nella costa del Pacifico del Nord America, per poi diffondersi sulla costa dalla California alla Columbia Britannica. All’inizio del ventesimo secolo vengono trasferite anche nelle acque hawaiane.

Nelle acque europee, la specie arriva nel 1972 attraverso la produzione di incubatoi francesi. Si diffonde in Europa principalmente in Italia, in Francia e in Irlanda, divenendo ora uno tra i principali prodotti richiesti. In Italia, la specie è stata introdotta nel 1983 nella Laguna di Venezia, precisamente presso la località Chioggia, e successivamente, nelle costiere dell’Alto Adriatico, divenendone ad oggi uno tra i principali produttori.

 

Ecologia e comportamento

 

La Rudipates Philippinarum sono una specie di acque salmastre, il cui habitat preferito sono i substrati sabbiosi compresi nel livello medio di marea, a bassa profondità (pochi metri). Di cosa si nutre tale specie? Principalmente di fitoplancton, per questo adora tutte le situazioni di eutrofizzazione, ossia ambienti ricchi di sostanze nutritive. Ha una forte adattabilità anche in presenza di eventuali variazioni fisiche e chimiche, tra cui una situazione di anossia (Insufficienza di ossigeno nell’ambiente).

 

Riproduzione

 

Il periodo di riproduzione può variare in base all’area geografica di pertinenza. Si raggiunge la maturità sessuale all’età di un anno, quando la taglia è compresa tra i 15 e i 20 mm. Il periodo di maggiore riproduzione va da maggio a ottobre: la deposizione delle uova avviene tra i 20 e i 25°. In seguito, assistiamo ad un periodo di riposo sessuale che va da fine autunno all’inizio dell’inverno, quando le acque sono fredde e soprattutto povere di fitoplancton. La gametogenesi, ossia il processo che porta alla formazione dei gameti (cellule sessuali mature capaci di fecondare o di essere fecondate), dura tra i due e i cinque mesi ed è seguita dalla deposizione delle uova. Lo sviluppo delle larve invece va dalle due alle quattro settimane, prima dello spargimento, che viene fortemente influenzato da due fattori: il vento e le correnti di marea.

 

Come si pescano e si allevano le vongole veraci

 

 

Come abbiamo anticipato, sia la produzione che la raccolta può avvenire con metodologie differenti. Grazie infatti alla capacità di adattamento di tale specie (soprattutto nel nostro territorio), sono nati molteplici centri di allevamento in zone controllate.
Il ciclo produttivo inizia con la raccolta del seme, che può avvenire sia raccogliendo germogli selvatici oppure dalla produzione in incubatoio. E’ necessario precisare come, durante i processi di selezione, è fondamentale prestare molta cura, altrimenti nonostante le vongole abbiano un guscio protettivo molto robusto, se maneggiate in maniera poco corretta, il rischio di romperle è alto. Il tempo di raccolta:

  • in Cina varia tra i 10 e i 16 mesi, con dimensioni di 30 mm;
  • nell’acque europee tra i 16 e i 30 mesi, con una dimensione tra i 30-40 mm

 

Valori nutrizionali e utilizzo in cucina delle Ruditapes Philippinarum

 

Dal buon contenuto proteico al basso tenore lipidico, le vongole Rudipates Philippinarum possiedono eccellenti valori nutrizionali. Come non sottolineare la presenza di Omega 3, fondamentali per il corretto funzionamento del nostro organismo. Ricche inoltre di fosforo, ferro, calcio, magnesio, zinco e selenio, ottime fonti di Vitamina B12. Grazie alla dolcezza e alla tenerezza delle carni, le vongole Ruditapates Philippinarum ben si adattano a molteplici ricette e fantasiose preparazioni.