Deliziare il palato è una soluzione perfetta in ogni circostanza, per questo vogliamo svelarti tutti i preziosi segreti nascosti tra i fondali. Nello specifico, oggi parleremo di telline, del loro sapore e di come è possibile conservarle nel migliore dei modi.

Questi piccoli frutti di mare hanno un gusto e un sapore importanti, oltre che un enorme potenziale utile ad arricchire i tuoi piatti. Pronto ad aggiungere un magico tocco in più alle tue pietanze?

 

Che cosa sono le telline?

 

Telline su tavola di legno con ghiaccio e limoneLe telline sono dei molluschi dal guscio liscio e cuneiforme, il cui colore varia dal grigio al bruno. Questi frutti di mare si chiamano anche arselle e somigliano alle vongole come aspetto, ma ciò che le distingue è generalmente la forma e la superficie del guscio.

Le telline, infatti, hanno una forma ovale e lievemente allungata, la loro superficie è liscia. Questi buonissimi frutti di mare crescono su fondali sabbiosi, generalmente tra gli 0 e i 6 metri di profondità: fondali talvolta così bassi che si riescono in alcuni casi a pescare a mani nude o con un setaccio.

Inoltre, le proprietà delle telline sono molto importanti per la salute dell’organismo umano: infatti sono ricche di fosforo, potassio e vitamina A. Nonostante questo, è sempre meglio non farne abuso come per tutti gli alimenti.

 

Come si spurgano le telline?

 

Telline su foglia d'insalata con ghiaccio e limonePrima di spiegarti come si spurgano le telline, un piccolo consiglio che ti servirà per acquistarle: assicurati che abbiano tutte i gusci chiusi o che si chiudano semplicemente sfiorandole, perché se ciò non accadesse, le telline potrebbero essere morte.

In ogni caso, sappiamo che le nostre tanto amate telline vivono tra le dune sabbiose e che aprendosi (anche per spostarsi o nutrirsi) potrebbero conservare granelli di sabbia e altri residui al loro interno. Per evitare che questo comprometta il gusto dei nostri piatti, serve pulirle. Come si fa?

Per spurgare le telline, serve immergerle in un contenitore con acqua fredda e sale. Basta lasciarle in ammollo per qualche ora e verificare che siano pulite: se noti troppi residui nell’acqua, potresti fare questo passaggio un’altra volta, fin quando l’acqua non è del tutto limpida.

Una volta fatto ciò, passiamo a come conservarle correttamente.

 

Come e dove si conservano le telline?

 

Telline con panno bianco e bluIn genere, ti consigliamo di mangiare le telline fresche per conservare appieno il loro sapore, ma se sei così ghiotto da volerle avere sempre a disposizione, ecco tutti i segreti che ti servono.

Se vuoi conservarle in frigo, puoi avvolgerle in un canovaccio umido e tenerle al massimo per due giorni: le telline sono dei frutti di mare delicati, per questo il tempo in cui vanno consumate è abbastanza breve.

In alternativa, per tenerle più a lungo, le telline si conservano in freezer per due o tre mesi. Per conservarle in congelatore, però, bisogna prima cuocere le telline in padella per farle aprire, aspettare che si raffreddino e poi metterle nel contenitore che andrà riposto in freezer.

Consigliamo di conservare le telline con la loro acqua di cottura, così quando si scongelano avranno ancora più sapore.

 

Come si cucinano le telline?

 

Le telline sono spettacolari in moltissime ricette: possono insaporire i primi piatti, i secondi, sono speciali nelle zuppe di pesce e sono ottime anche da sole, crude o cotte che siano.

Noi le consigliamo in tutti modi, ma abbiamo anche qualche ricetta da consigliarti per stupire i tuoi ospiti con piatti semplici e gustosi.

 

Le ricette di Ittica Buonocore

 

Scottare i nostri molluschi in padella e aspettare che si schiudano i gusci (basterà qualche minuto a fiamma media) è il modo migliore per iniziare una ricetta, specialmente se si tratta di aggiungerle a gnocchetti o tagliolini all’uovo freschi. Altrimenti, il sauté è l’alternativa perfetta, ma guardiamo insieme come si fa.

 

Sauté di telline

 

Per fare il sauté di telline, serve soltanto condire le telline già cotte in padella con un filo d’olio, prezzemolo, spicchio d’aglio e – come specialità – fettine di pane tostato. Alcuni aggiungono una live panatura fatta di pangrattato ed erbe aromatiche.

Per gli amanti del crudo, basta condire le telline con qualche goccia di limone: gustarle sarà un piacere per il palato.

Se hai voglia di aggiungere qualcosa in più per rendere le tue pietanze più consistenti, ti presentiamo i nostri spaghetti con le telline, deliziosi!

 

Spaghetti con le telline

 

Spaghetti con telline in patto verdeDopo aver scottato le telline in padella come ti abbiamo consigliato in precedenza, puoi aggiungere anche gli spaghetti!

Per gustare un delizioso piatto di spaghetti con le telline, basta che tu cuocia la pasta in una pentola a parte e poi la inserisca nella padella insieme ai molluschi.

Per aggiungere un tocco in più a questo piatto, prima di unire spaghetti e telline, puoi scottare alcuni pomodorini nella padella insieme ai molluschi, così da creare un sughetto buonissimo. Il nostro consiglio è di aggiungere un pizzico di peperoncino a chi piace, così il sapore delle telline verrà esaltato.

Siamo certi che i nostri consigli sulle telline ti saranno utili, al tempo stesso se desideri avere maggiori informazioni, non esitare a chiedere. Ti aspettiamo!

0
Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commentox
()
x