Tanto amati per la loro squisitezza, i frutti di mare sono spesso presenti sulle nostre tavole. Ne esistono molti, tutti dal sapore unico e inconfondibile, protagonisti di centinaia di ricette amate in tutto il mondo.

Come avrai ben intuito, oggi ti sveleremo tutti i segreti di questi ingredienti provenienti dai nostri splendidi mari e soprattutto su come gustarli crudi. Però, prima di iniziare a raccontarti come deliziare i tuoi ospiti con un bel plateau ricco di frutti di mare, vediamo che cosa sono.

 

Che cosa sono i frutti di mare?

 

Per prima cosa, i frutti di mare sono degli alimenti di origine animale che generalmente provengono da acque salate (ma anche dolci). Oggi ci concentreremo sui molluschi e sulla loro importanza nel plateau di frutti di mare.

 

Che cosa sono i molluschi?

 

Tra i molluschi possiamo ritrovare i frutti con la conchiglia esterna quali: vongole, cozze, telline, capesante e datteri di mare. Ci sono anche quelli sprovvisti di conchiglia esterna, come ad esempio polpo, calamaro, totano e moscardino.

 

Ecco il plateau di frutti di mare consigliato da noi

 

Gustare i frutti di mare crudi è un must quasi irrinunciabile. Proprio per questo, abbiamo deciso di consigliarti il plateau da realizzare con i seguenti frutti di mare:  

 

Ostriche

 

Ostriche su fondo di ghiaccio e limoneTanto pregiate quanto deliziose, le ostriche sono dei molluschi bivalvi note anche per la produzione di perle. Chiaramente, in quelle da mangiare non c’è pericolo (purtroppo) di trovarne una, ma sono comunque sempre buonissime da gustare.

Inoltre, in aggiunta a questa piccola descrizione, ti dedichiamo un articolo dove abbiamo parlato di come aprire le ostriche nel modo più corretto.

 

Tartufi

 

I tartufi di mare sono conosciuti per il notevole apporto proteico che garantiscono nell’alimentazione – sempre se non se ne fa un uso eccessivo.

La loro presenza nel plateau di frutti di mare è indispensabile: sono incredibilmente saporiti grazie alla loro consistenza carnosa e salmastra.

Con i tartufi, il profumo di mare a tavola è garantito!

 

Fasolari

 

Fasolari in vassoio con ghiaccio e limoneCaratterizzati da un guscio di colore marrone tendente al rosso scuro, i fasolari sono dei molluschi bivalvi. Per quanto riguarda la forma, i fasolari sono abbastanza simili alle vongole, ma – al contrario di esse – hanno un sapore decisamente più intenso.

La loro consistenza è molto soda, quindi sono particolarmente indicati a chi ama questo tipo di sapore più deciso.

 

Ricci di mare

 

Questi pregiati frutti di mare hanno un sapore unico: è più delicato rispetto a quello delle ostriche e presenta delle note dolci e salate. Dei ricci di mare se ne consuma la polpa arancione al loro interno, preziosa non solo per il gusto, ma soprattutto per l’apporto proteico rilevante.

Immancabile nel tuo plateau di mare!

 

Cannolicchi

 

Cannolicchi con ghiaccio e limoneI cannolicchi sono frutti di mare deliziosi e conosciuti in particolar modo per la loro forma allungata, quasi come se fosse un piccolo tubicino.

Questi molluschi bivalvi si nascondono sotto la sabbia e – proprio per questo motivo – necessitano di una pulizia molto accurata, ricompensata egregiamente grazie al loro incredibile sapore.

 

Limoni di mare

 

Perché si chiamano limoni di mare? Semplice! Il loro colore giallo acceso ricorda quello degli amatissimi limoni provenienti dalla Costiera Sorrentina.

Oltre al sapore lievemente aspro e delicato, questi frutti di mare si distinguono per il loro profumo: ricorda tantissimo il mare da cui provengono.

Infine, la loro peculiarità è che attorno al guscio si insediano numerosi altri organismi, per questo sembrano somigliare quasi a un giardino fiorito.

 

Perché alcuni frutti di mare non si possono mangiare crudi?

 

Una leccornia su cui non si può discutere è proprio il pesce crudo.

Tuttavia, ci sono alcuni frutti di mare che non vanno mangiati crudi perché a causa del loro nutrimento (che avviene attraverso il filtraggio dell’acqua) potrebbero trattenere batteri rischiosi per la salute umana.

Inoltre, non credere a chi dice che basti soltanto un po’ di limone per disinfettare il frutto, perché non è assolutamente vero, anzi! Per poter mangiare le suddette prelibatezze in tutta sicurezza serve cuocerle, questo perché la cottura ne limita la contaminazione.

Nonostante queste piccole controindicazioni sulla natura dei molluschi, basta prestare molta attenzione alla pulizia e alla depurazione dei frutti di mare per essere sicuri di poterli mangiare crudi o accompagnati da succosi agrumi.

La salute dei nostri clienti è la priorità assoluta, per questo ci impegniamo a garantire la massima professionalità nel servizio di depurazione che gli offriamo.

Un ultimo consiglio è quello di guardare bene la provenienza: allevamenti certificati e pesca sicura sono fondamentali nella ricerca di un frutto di mare di qualità.

 

Il plateau di frutti di mare: come bisogna servirlo nel modo perfetto

 

Ghiaccio tritatoNon c’è modo migliore di provare i frutti di mare crudi se non attraverso il classico plateau di mare

Creare un plateau di frutti di mare è semplice ed è la scelta perfetta per stupire i propri ospiti, ma partiamo dall’inizio.

Alla base del plateau di frutti di mare c’è sicuramente il ghiaccio tritato: non deve assolutamente mancare, sia per la sua funzione (tenere i molluschi al fresco), sia perché adorna il pesce in maniera impeccabile. Inoltre, non basta spezzare i cubetti di ghiaccio e neppure lasciarli interi, ma serve tritarlo con l’apposito macchinario per ottenere la massima resa.

Dopo aver tritato il ghiaccio, tocca posizionarlo. Ma come?

Per posizionare correttamente il ghiaccio, occorre un bel vassoio in acciaio.

Perché l’acciaio e non la ceramica?

La risposta è semplice: con l’acciaio, la temperatura del ghiaccio rimane invariata ed evita che tutto diventi un laghetto dove galleggiano senza meta i frutti di mare. Il vero segreto per tenere tutto al fresco consiste nel foderare il vassoio con un’alga, così da evitare quasi del tutto che il ghiaccio si sciolga in breve tempo.

Dopo aver coperto uniformemente il vassoio con il ghiaccio tritato, bisogna posizionare i frutti di mare: il consiglio che ti diamo è quello di seguire la forma del vassoio e mettere i molluschi in una sorta di cerchio.

La ciliegina sulla torta, anzi, in questo caso sul plateau, è aggiungere qualche fetta di limone o lime agli angoli del plateau e arricchire così la presentazione di questo piatto regale. Inoltre consigliamo l’accostamento di tabasco che ben si sposa con gli ingredienti selezionati.

E come drink invece? Per te abbiamo ideato due cocktail che daranno quel tocco di classe e sapore al plateau: il Mango Oyster Sour e il BNC CitrusExperience.

 

Se hai bisogno di altre informazioni o hai qualche curiosità, non esitare a scriverci!

0
Ti è piaciuto l'articolo? Lascia un commentox
()
x